Fonte: Depositphotos
News
I furti sarebbero avvenuti in provincia di Bergamo e Monza

Rubavano negli appartamenti fingendosi impiegati del Comune: tre arresti

Sono stati fermati dopo un inseguimento: avevano in auto monili d’oro, gioielli e denaro per un valore complessivo di circa 70mila euro

Importante operazione della Polizia di Stato di Novara che ha arrestato tre uomini responsabili di numerosi reati, quali falsificazione di targhe ma soprattutto truffa e furto in danno di persone anziane. I tre malviventi sono tutti italiani e residenti nel canavese, pluripregiudicati: i furti sarebbero avvenuti in provincia di Bergamo e Monza, mentre l’arresto è accaduto sulla Torino-Milano, mentre i 3 erano a bordo di una Ford Fiesta.

FURTI DAL VALORE COMPLESSIVO DI 70MILA EURO
I delinquenti sono stati fermati a causa della velocità troppo sostenuta. Dopo le verifiche di rito gli agenti si sono resi conto che la targa del veicolo era stata falsificata e, dopo una breve fuga, i 3 sono stati tratti in arresto. All’interno dell’auto vi erano numerosi oggetti preziosi e denaro, tutti provento di truffe negli appartamenti ai danni di persone anziane: avrebbero rubato monili d’oro, gioielli con pietre preziose e denaro per un valore complessivo di circa 70mila euro. Gli uomini si fingevano impiegati del Comune che dovevano svolgere sopralluoghi in abitazione. Per tutti è stata disposta la custodia cautelare in carcere ad Ivrea.

RUBATA ANCHE UNA CAGNOLINA
Con particolare stupore gli agenti rinvenivano nel bagagliaio del veicolo anche una cagnolina, anch’essa rubata nel raid, che, tramite il chip di riconoscimento, è stata identificata e riconsegnata ai proprietari.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo