Rubavano corrente elettrica: arrestati 7 nomadi. Nella baraccopoli anche un magazzino di preziosi rubati
News
Blitz dei carabinieri di Oltre Dora

Rubavano corrente elettrica: arrestati 7 nomadi. Nella baraccopoli anche un magazzino di preziosi rubati

I militari cercano i proprietari di vasi, cornici, candelabri e orologi recuperati nel campo di via Bellacomba

Rubavano corrente elettrica: sette nomadi tra i 30 e i 53 anni sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia Oltre Dora a Torino, nel corso di una perquisizione al nuovo campo nomadi di strada vicinale Bellacomba.

OPERAZIONE DECISA DALLA PROCURA
Gli arresti sono scattati nell’ambito di una operazione decisa dal sostituto procuratore Andrea Padalino. I sette sono finiti in manette perché, secondo quanto accertato dagli investigatori, avevano allacciato abusivamente le baracche del campo ad una rete elettrica pubblica dell’Iren.

NELLE BARACCHE IL MAGAZZINO DEI PREZIOSI RUBATI
Nel corso della perquisizione, in mezzo alle baracche del campo, i militari dell’Arma hanno scoperto anche un magazzino al cui interno erano stipate decine e decine di pezzi di argenteria (tra cui vasi, cornici, candelabri e orologi) di provenienza furtiva.

PEZZI ESPOSTI NEGLI UFFICI DELLA COMPAGNIA
I pezzi, tutti di alto valore, sono stati trasportati negli uffici della compagnia dei carabinieri, in via Vercelli a Torino, dove saranno esposti in modo, così, da poter risalire ai legittimi proprietari.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo