Ronaldo
Sport
IL PERSONAGGIO

Ronaldo non si ferma tra il sorpasso a Pelè e il Porto

Il portoghese vuole allungare su O Rey nel record di gol: «Avrebbe bisogno di riposo ma stringe i denti»

La solita certezza in casa Juventus è rappresentata da CR7, il quale ha appena raggiunto Pelé a quota 767 gol in carriera ma che sta iniziando ad accusare le tante gare ravvicinate: «Come a tutti, anche a lui sarebbe utile un riposo di una o due giornate – ha ammesso Pirlo – ma deve stringere i denti perché siamo contati: ha dimostrato di essere professionista in campo e fuori dando l’esempio e lo dimostrerà anche da qua alla fine».

In più per CR7 ci sono due stimoli ravvicinati che non gli permettono di tirare il fiato neanche se volesse. Il primo è rappresentato dal voler sorpassare Pelè nella classifica dei migliori marcatori di sempre nel calcio mondiale, il secondo si chiama Porto, ovvero l’ostacolo che c’è tra la Juventus e la rincorsa alla Champions League. Per questo il portoghese non ha nessuna intenzione di tirarsi indietro.

Intanto nei giorni scorsi la Juventus ha donato una maglietta autografata da Cristiano Ronaldo a un giovane paziente dell’ospedale Niguarda di Milano che purtroppo è affetto da una importante patologia cardiaca. Un pensiero, anzi un sorriso in bianco e nero, che è stato sicuramente gradito da Alessandro, grande tifoso della Juve.

«Malgrado il periodo emergenziale che stiamo vivendo tutti, siamo riusciti ad esaudire un piccolo, grande desiderio – spiega il dottor Roberto Pirola, medico del cardiocenter, sostenuto dalla fondazione De Gasperis, in una nota – che era quello di un contatto di un giovane paziente del grande ospedale metropolitano con la Juventus. In tempo di Covid 19 è impossibile qualsiasi contatto fisico, ma il club ha inviato una maglietta autografata da Ronaldo che è stata consegnata al ragazzo dalla madre, comprensibilmente commossa».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo