CINEMAMBIENTE

Ron Howard apre il festival più difficile

Attesa anteprima in programma al Massimo il 1° ottobre anche se il regista americano non parteciperà all’evento. Gli altri ospiti stranieri si collegheranno in streaming

Ron Howard (Depositphotos)

Meno giorni, meno film, meno soldi, meno ospiti: CinemAmbiente torna al cinema Massimo dall’1 al 4 ottobre e lo fa con evidenti limitazioni legate al Covid-19 ma con un messaggio e una rilevanza che anno dopo anno diventano sempre più urgenti ed evidenti. «Siamo felici di esserci», ha spiegato un pragmatico Gaetano Capizzi, direttore del festival da sempre, sottolineando i rischi di veder saltare del tutto l’edizione 2020.

Niente concorsi e premi, a parte quelli per i ragazzi partecipanti a CinemAmbiente Junior, ma tante anteprime assolute per l’Italia, come l’atteso “Rebuilding Paradise” del premio Oscar Ron Howard, cui è stata riservata la serata inaugurale. Howard non sarà a Torino, come nessun ospite straniero: dispiace che, contrariamente agli altri, non sarà nemmeno collegato via internet con il cinema. A discutere del film con il pubblico saranno invece i protagonisti della storia, Michelle John e Steve “Woody” Culleton, coinvolti dall’incendio improvviso che nel 2018 distrusse la cittadina di Paradise, in California.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single