Uno degli assalti delle bande di zingari
Cronaca
IVREA

Rom e sinti alleati per assaltare i portavalori e i tir in autostrada

Tre arresti di Polstrada. I colpi fruttavano centinaia di miglia di euro ogni volta

Una sorta di santa alleanza tra zingari di etnia diversa, sinti e rom per assalti in autostrada, tre persone arrestate e sei denunciate in stato di libertà per rapina, furto aggravato e ricettazione. È questo l’ultimo risultato dell’operazione “Coins and cigarettes” della Polstrada che è venuta a capo di una serie di reati commessi lungo le autostrade del nord Italia, in particolare del Piemonte, nella zona di Ivrea lungo la “ bretella” per Santhià e della Lombardia. I malviventi, una volta messo a segno il colpo, utilizzavano telefoni presi in prestito da ignari cittadini, ai quali chiedevano cortesemente di fare una telefonata con il loro telefono, e abbandonavano le auto utilizzate subito dopo averle completamente irrorate di ammoniaca per cancellare tutte le tracce. Secondo gli inquirenti, i rapinatori erano soliti partire dalla provincia di Reggio Emilia a bordo di auto intestate a prestanome per percorrere le autostrade per intercettare, seguire e derubare furgoni portavalori o gli autocarri adibiti al trasporto di tabacchi lavorati. Le indagini, coordinate dalla procura di Ivrea, sono iniziate da un furto messo a segno nel gennaio di quest’anno di circa 200mila euro in denaro contante trafugato dal vano di carico di un furgone portavalori. Il colpo era avvento in un piazzale di sosta ad opera di due persone travisate a bordo di un’auto intestata a una donna di nazionalità romena residente nel Bolognese. «Sulla base del modus operandi adottato nella commissione dei furti – spiegano gli inquirenti -, dei luoghi in cui questi si verificavano, e degli indizi emersi in occasione degli eventi delittuosi, abbiamo focalizzato la nostra attenzione proprio su un gruppo di persone di etnia rom». Questo gruppo si avvaleva, quali ricettatori di zingari sinti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo