blitz-carabinieri
News
NICHELINO

Roghi e schiamazzi al campo rom. Il M5S: «Valutiamo lo sgombero»

I cittadini hanno presentato diversi esposti. Il sindaco: «Pugno di ferro»

Roghi, schiamazzi, musica a tutto volume a qualsiasi ora del giorno e della notte. Torna a far discutere la spinosa situazione del campo rom di via Mascagni. Da diversi anni ormai, circa 40 persone hanno occupato un terreno demaniale accanto al parco Boschetto e vi hanno costruito abusivamente le loro abitazioni. Un insediamento sul quale carabinieri e vigili urbani hanno spesso fatto delle verifiche, l’ultima lo scorso luglio, ma questo ai cittadini non basta più. Chi abita vicino al campo nomadi è costretto a fare i conti con gli incendi, con gli schiamazzi, con un continuo via vai di “ospiti” che non di rado creano problemi di sicurezza e viabilità. Una situazione non più sostenibile che ha portato alla presentazione di diversi esposti e di un’interrogazione da parte del M5s con cui si chiede di intervenite con forza per sanare questa situazione di illegalità. «Vorremmo capire – spiegano i pentastellati – quali siano i provvedimenti che si intende adottare per risolvere il problema e recuperare l’area alla legalità e, se fosse opportuno, di ricorrere allo sgombero come già fatto in passato per l’insediamento di via Santhià». A queste problematiche, si aggiunge anche quella dei minori, che spesso restano al di fuori del percorso scolastico. «Con carabinieri e vigili urbani stiamo monitorando la situazione ormai da tempo – spiega il sindaco Giampiero Tolardo -. Da un lato stiamo cercando di recuperare i bambini più piccoli con un percorso educativo, ma chiaramente ci vorrà del tempo. Intanto stiamo cercando di intercettare i vari gruppi anche con la creazione di un punto di ascolto rivolto alle donne e stiamo facendo delle valutazioni di ricollocazione dei nuclei». Linea dura anche sull’abusivismo: «Sulle situazioni pregresse – prosegue Tolardo – è difficile intervenire, su quelle recenti useremo il pugno di ferro». Nel frattempo però, la convivenza sta diventando difficile anche in altre aree della città come in via Rusca, dove i residenti sono vessati dal continuo rumore e dalla musica ad alto volume proveniente dalle villette dei sinti, soprattutto di notte e nei weekend. Mentre nel campo di via Trento, a Orbassano, si è verificato l’ennesimo furto di energia elettrica.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo