alloggi occupati
Cronaca
VIA DESANA

Rivolta per gli alloggi occupati: «Dovete sgomberarli subito»

Gli inquilini pronti anche a organizzare una manifestazione di protesta

Non ci sono solo gli stabili di via Bologna, via Scarsellini o corso Lecce a far parlare ogni giorno per le occupazioni. Da qualche settimana anche gli inquilini delle palazzine popolari di via Desana, in Barriera di Milano, hanno cominciato a battere i pugni sul tavolo, chiedendo lo sgombero degli abusivi. Una situazione che alcuni giorni fa stava per sfociare in una manifestazione di protesta, poi saltata all’ultimo minuto.

«Non dormiamo più tranquilli – attacca Enrico, autore della protesta -. Tra camper in cortile e atti vandalici, qui si è raggiunto il limite della sopportazione. Eppure da mesi nessuno interviene». Una situazione, come tante altre in città, attenzionata da tempo da Atc. Basti pensare alle lettere inviate all’Agenzia dalle famiglie del Regio Parco (via Ghedini e via Bologna) o alle proteste, in corso Salvemini, per i parcheggi occupati dai camper. «Da una parte abbiamo due criticità: la Gondrand e il Sempione invaso dagli spacciatori – continuano gli inquilini -. E qui, in casa nostra, gli abusivi che fanno il bello e il cattivo tempo. E’ davvero troppo».

Lo stabile di via Desana 19 è un condominio dove ci sono sia inquilini Atc che proprietari, amministrati da uno studio privato. «Ci sono due appartamenti occupati abusivamente – replicano da corso Dante -. L’amministratore ha segnalato ad Atc che i residenti regolari lamentano la presenza di queste occupazioni e chiedono che vengano liberati al più presto. Naturalmente anche queste problematiche sono all’attenzione del tavolo interistituzionale costituito in Prefettura per il contrasto alle occupazioni abusive». Nell’attesa che qualcosa sblocchi, prima o poi, questa situazione ormai incancrenita.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo