Le case ex Snia di corso Vercelli nel mirino degli inquilini
Cronaca
CORSO VERCELLI

Rivolta degli inquilini del villaggio Snia: «L’ex lavatoio abbandonato al degrado»

Le famiglie puntano a una raccolta firme: «Organizzeremo iniziative di sensibilizzazione»

Dalle condizioni dell’ex lavatoio fino alla manutenzione delle aree verdi. Le famiglie del villaggio Snia di corso Vercelli ora se la prendono direttamente con Comune di Torino e Atc. Nei giorni scorsi, sui muri delle case nate al fondo di corso Vercelli, sono stati affissi alcuni volantini che annunciano imminenti iniziative di sensibilizzazione organizzate dal sindacato inquilini Asia Usb. Le lamentele principali riguardano l’area tra le basse palazzine, ostaggio – a dire degli inquilini – della sporcizia e di scarse condizioni igieniche. Dito puntato anche contro la mancata potatura delle alberate e contro l’erba alta che rende gli attuali vialetti poco sicuri. «Vieni ogni mercoledì dalle 18 – si legge tra le righe del testo -, per organizzarti con noi, raccoglieremo le firme e proporremo iniziative per avere un incontro con l’Agenzia».

Sul caso è pronta anche la replica di Atc. «A noi non risultano recenti richieste attraverso raccolte firme (la modalità prevista dal regolamento perché gli inquilini possano richiedere questo tipo di interventi) per il taglio del verde e le potature – spiegano da corso Dante -. Tuttavia, nei prossimi giorni è comunque in programma un sopralluogo anche in quel quartiere per verificare le varie necessità manutentive e inserire quelle più urgenti all’interno degli interventi già programmati nel piano di manutenzione ordinaria dei prossimi mesi».

Nel frattempo i cittadini pensano a tirarsi su le maniche per tirare a lucido il loro piccolo quartiere. Organizzando giornate di manutenzione delle aree verdi del villaggio e dei lampioni. E di restauro e pulizia della zona del vecchio lavatoio. «Le case Snia non si abbandonano – protestano le famiglie -. Non siamo cittadini di serie B». Il tutto in una zona dove mancano sufficienti servizi per le famiglie e per i loro bambini.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo