Sequestrate tutte le armi

Rivoli, rissa in un bar con pistole e mazza da baseball: quattro arresti [FOTO]

L'intervento dei carabinieri ha evitato il peggio: la lite originata da futili motivi

Intorno alle 22 di ieri, 27 maggio, i carabinieri di Rivoli hanno arrestato per rissa, minaccia e possesso di oggetti atti a offendere quattro persone: Francesco V., 70 anni, residente Rivoli; Annunziato C., 57 anni, residente in provincia di Reggio Calabria; Francesco O., 26 anni, residente a Rivoli, e Terence O., 29 anni, residente a Rivoli.

La rissa ha avuto origine da un episodio avvenuto un’oretta e mezza prima, intorno alle 20.30, quando Francesco O. e Annunziato C. si sono resi protagonisti di un litigio per futili motivi all’interno di un bar di cui è titolare Francesco V.

Francesco O., dopo essersi procurato una mazza da baseball e col supporto di Terence O., dapprima ha minacciato Annunziato C, poi lo ha aggredito procurandogli lievi escoriazioni. L’uomo aggredito, supportato dal titolare del bar, ha reagito nei confronti dei due puntando al loro indirizzo – ma senza esplodere alcun colpo –  una rivoltella “s&w 357 magnum” calibro 38, detenuta per uso sportivo.

I carabinieri, allertati da diverse chiamate al 112, sono immediatamente intervenuti per fermare e arrestare i quattro litiganti. La mazza da baseball, la pistola e le relative cinque cartucce sono state sequestrate, unitamente a una pistola semiautomatica “cz” calibro 9×21 e relative 15 cartucce, anch’essa detenuta da Francesco V. per uso sportivo.

loop-single