luci d'artista
Cronaca
VIA ROMA

Ritornano le “luci d’artista”: l’accensione è il 29 ottobre

La prima opera installata è il “Planetario” dell’artista Carmelo Giammello

Anche quest’anno l’inverno torinese verrà illuminata dalle luci d’artista. Giunta quest’anno alla ventiquattresima edizione, la kermesse verrà inaugurata il 29 ottobre, in occasione del primo evento di Contemporary Art di Torino. Da allora, fino al 9 gennaio, le luminarie artistiche illumineranno a festa piazze e strade della città per ravvivare le feste.

In questi giorni gli operai sono già al lavoro nell’installazione del “Planetario” in via Roma. L’opera dell’artista Carmelo Giammello è la prima a essere piazzata, poi seguiranno tutte le altre. Nel 2018 le costellazioni luminose non era state esposte perché, a seguito del rifacimento delle facciate dei palazzi di via Roma, erano stati rimossi molti ganci necessari per l’ancoraggio del pesante Planetario. L’artista ha quindi alleggerito e riadattato l’opera, che è tornata nel 2019 con un nuovo allestimento. «Si tratta di una creazione nuova, la precedente era stata donata a Cuba, città gemellata con Torino – spiegano dal Comune. «Il Planetario – aggiungono – è la prima luce a essere installata e presto arriveranno le altre».

Al momento però vige il massimo riserbo sulle possibili novità di questa edizione, su nuovi soggetti e luoghi di installazione delle luci. Da Palazzo Civico infatti confermano soltanto la data dell’inaugurazione fissata per il 29 ottobre.

Dal Comune assicurano però un grande spettacolo anche quest’anno. Sono previste tantissime opere, tra allestimenti temporanei e permanenti, divise tra il centro città e le altre Circoscrizioni. Anche se l’elenco non è ancora ufficiale, dovrebbe essere assicurata l’accensione de le seguenti installazioni luminose: “Il volo dei numeri” di Mario Merz sulla Mole Antonelliana, “Amare le differenze” di Michelangelo Pistoletto in piazza della Repubblica e “Tappeto Volante” di Daniel Buren in Piazza Palazzo di Città.

Nel frattempo i torinesi a passeggio per il centro, possono ammirare il Planetario e immaginare uno shopping natalizio più luminoso sotto i portici di via Roma. «Ne abbiamo davvero bisogno – spiegano – per superare questi anni difficili».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo