Ferita una bambina di 11 anni, medicata all'ospedale di Chivasso

Rissa in famiglia per un’eredità, arrestate cinque persone

Raid punitivo a San Sebastiano Po, tre fratelli e due cognati presi in consegna dai carabinieri

Foto di repertorio

Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri della compagnia di Chivasso nella vicina San Sebastiano Po per sedare una violenta zuffa tra famiglie per una questione di eredità. Cinque le persone arrestate con le accuse di resistenza, minaccia e violenza a pubblico ufficiale, rissa e lesioni personali.

Si tratta di tre fratelli e due cognati, venuti alle mani per questioni di denaro. Nella rissa, che ha coinvolto le varie anime della stessa famiglia e che secondo gli inquirenti sarebbe stata una sorta di ‘raid punitivo’ visto che una prima discussione era avvenuta già domenica scorsa, le conseguenze peggiori le ha riportate una bambina di 11 anni, rimasta leggermente ferita al volto.

La piccola è stata medicata all’ospedale di Chivasso, da cui è stata dimessa con una prognosi di otto giorni per trauma psichico infantile e contusione allo zigomo destro. Feriti anche tre carabinieri, che hanno riportato lievi escoriazioni durante il loro intervento per riportare la calma.

Il tribunale di Ivrea ha convalidato gli arresti dei cinque, anche se ne ha disposto l’immediata scarcerazione in attesa del processo, pregando tuttavia i diretti interessati da stare alla larga dai loro familiari.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single