Roberto
News
L’ALBUM

Ripresa, salute e buon senso: «Solo così si potrà ripartire»

I cittadini cercano di essere ottimisti: «Ognuno faccia la sua parte»
I cittadini cercano di essere ottimisti: «Ognuno faccia la sua parte», raccontano a “CronacaQui”. Voglia di ricominciare e uno sguardo al futuro nel corso del tour quotidiano tra le strade di Torino.
Roberto
Roberto I PERICOLI
Roberto, residente in Barriera di Milano, viaggia in punta di piedi. L’emergenza coronavirus è sempre presente, anche ora che il governo ha allentato le misure. Le sicurezze, insomma, sono poche. «Penso che la fase 2, con la possibilità di uscire, sarà persino più pericolosa della 1. Infatti le notizie discordanti tra regione e regione, nei vari telegiornali, hanno solo raggiunto lo scopo di aggiungere altra confusione a quella già esistente, per cui l’unica cosa sicura dopo il 4 è stata il 5».
Vincenzo

Vincenzo RIPRESA ECONOMICA

Vincenzo, da sempre assiduo lettore di CronacaQui oltre che collega giornalista, non ha dubbi su quello che il futuro ci porterà. «Dalla fase 2 – racconta – mi aspetto il calo dei decessi, dei malati, dei contagiati e la ripresa economica». Una prospettiva davvero fantastica, un bel regalo per la nostra città che ha bisogno di rialzarsi e di guardare al domani con ottimismo.

Manuela

Manuela BUON SENSO

«Dalla fase 2 mi aspetto buon senso dai cittadini e un comportamento sano e rispettoso del prossimo in modo da sconfiggere il virus prima possibile, per consentire così a tutte le attività ancora chiuse di poter riaprire prima possibile», racconta Manuela.

Alessandro

Alessandro REGOLE

Alessandro, di professione tabaccaio, punta su poche regole. Molto chiare. «Rispettiamole tutte – spiega -. Ripartiamo insieme senza lasciare indietro nessuno. Voglio credere che saremo in grado di sviluppare un senso di coscienza comune». Per un domani migliore del presente.

Beppe

Beppe SPERANZA E CERTEZZA

«Per me la Fase 2 significa speranza e certezza che ce la faremo». Ne è convinto Beppe Tesio, volontario Procivicos. «È importante mantenersi in salute, nutrirsi bene e continuare a compiere tutte le azioni di prevenzione attuate sinora che ci hanno permesso di arrivare fino a qui».

Federica

Federica VOLONTARIATO

«Dall’inizio dell’emergenza non lavoro più, ma continuo ad aiutare il prossimo». Non si perde d’animo Federica Fulco, presidente del comitato TorinoinMovimento da tanti anni attivo sul territorio della Circoscrizione 4. «Non bisogna smettere di sperare».

Vanda

Vanda INDENNIZZI

«Anche noi giornalai abbiamo diritto a un indennizzo perché siamo sempre in prima linea». È agguerrita Vanda Sabia, edicolante di piazza Castello, angolo via Pietro Micca, che non ha mai chiuso il suo chiosco dall’inizio dell’emergenza.

Walter

Walter OTTIMISMO

«Noi abbiamo lavorato come se, e forse anche di più». Non ha dubbi Walter che spera in una fase 2 che ridia ottimismo alla comunità. «Penso che questa fase due sia basata sul buon senso civico della gente. La ripresa del commercio dipende anche da come si comporteranno i cittadini».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo