fares genoa vs toro gn
Sport
PIANETA GRANATA

Rincon va alla Sampdoria, anche Verdi può seguirlo. Toro, in entrata c’è Fares

Mentre Vagnati comincia a piazzare gli esuberi

In quarantena – oggi ci sarà un altro giro di tamponi – ma non fermi. Uno di quelli più in movimento di tutti è senza alcun dubbio il direttore tecnico granata, Davide Vagnati, alle prese con il terzo giorno ufficiale di calciomercato. E proprio a tal proposito, la strada con allenatore e presidente è tracciata già da qualche tempo ma prima di mettere a segno colpi di mercato, l’ex dirigente della Spal dovrà piazzare qualche colpo in uscita. Troppi gli esuberi in rosa. Proprio per questo motivo, nelle ultime ore, i granata, assieme alla Sampdoria, stanno lavorando per il passaggio di Tomas Rincon in maglia blucerchiata. Ieri la trasmissione degli ultimi documenti tra le due società: oggi, il centrocampista venezuelano – ex del Genoa – si dovrebbe sottoporre alle visite mediche di rito per diventare così un calciatore a tutti gli effetti un calciatore di D’Aversa per gli ultimi sei mesi di campionato; Rincon era in scadenza di contratto e faticava a trovare spazio. Un altro che potrebbe percorrere la stessa strada – è corteggiato anche dal Bologna – è Simone Verdi, uno dei pochi giocatori granata libero di circolare, visto che si è appena negativizzato dal Covid. L’acquisto più caro dell’era Cairo – 23,6 milioni erano stati sborsati per averlo dal Napoli – non ha mai convinto in granata e nelle prossime ore potrebbe finire a Genova, sponda Samp assieme a Rincon. Con le valigie pronte c’è anche Baselli, nel mirino del Cagliari di Mazzarri. E in entrata? I discorsi in entrata riguardano gli esterni, in particolar modo il nome caldo è quello dell’algerino classe 1996 Fares, calciatore che Vagnati ha lanciato alla Spal. Ora al Genoa, ma di proprietà Lazio, entrambe le squadre non avrebbero nessun problema a liberarsene. Fares potrebbe così provare a rilanciarsi a Torino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo