quartier1
News
L’area verde sarà chiusa da un cancello: «Qui di notte incontri a luci rosse»

IL RIMEDIO. Giardino sotto chiave contro le prostitute

La circoscrizione dà le chiavi del giardino ai residenti per cacciare le prostitute. Da circa un anno e mezzo, all’interno dell’area verde di via Monteponi a Mirafiori Sud, i residenti hanno notato dei movimenti strani. Figure, quasi sempre a coppie, che si muovevano nell’oscurità, appartandosi anche attorno ai tavoli da pic nic. Più che attorno, sarebbe meglio dire sopra, visto che i tavoli venivano utilizzati come letto dalle prostitute e dai loro clienti. «Più e più volte abbiamo visto queste scene – racconta Antonio Tardia, residente e assiduo frequentatore del giardino -, e a volte abbiamo dovuto ripulire le zone utilizzate dalle prostitute per evitare che i nostri cani si avvicinassero a fazzoletti sporchi e preservativi
usati. Ogni volta che io e i miei amici veniamo in questo giardino, la mattina è sempre
uno scempio: bottiglie di birre, fazzoletti e feci umane».

L’area verde non è illuminata: quindi la notte è molto difficile notare questi movimenti se
non si è vicini. Proprio per questo le prostitute hanno trovato un angolo sicuro per appartarsi.
«È una situazione che monitoravamo da tempo – spiega Alessandro Nucera, vicepresidente della Due -, ora è arrivato il momento di agire in vista della bella stagione che sicuramente farà aumentare il numero dei frequentatori del giardino. Questa mattina verranno i tecnici del Comune per fare le dovute analisi sul come poter chiudere l’area durante la notte e aprirla di
giorno. Saranno proprio i residenti a gestire i cancelli e gli orari di accesso al pubblico. Nella speranza che questo possa tenere lontano prostitute e degrado».

La Circoscrizione ha già preso contatto con quegli stessi residenti che in tutti questi mesi hanno sollevato il problema, anche grazie a una raccolta firme con decine di sottoscrizioni.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo