commercio
News
PIOSSASCO-PINEROLO

Rilanciare il commercio locale con aiuti ai nuovi imprenditori

Dai Comuni arrivano fondi per chi vuole investire sul territorio

I Comuni in campo per aiutare chi vuole investire sul territorio e al tempo stesso cercare di rivitalizzare aree, come ad esempio i centri storici, messe in difficoltà dalla crisi e dalla concorrenza dei centri commerciali.

L’amministrazione di Piossasco, anche nell’ottica della funzione sociale svolta dalle attività commerciali, ha indetto un bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle attività che apriranno nel centro cittadino. Lo stanziamento per il 2018 sarà di 25mila euro e, fino all’esaurimento della somma e sulla base di un’apposita graduatoria, le attività che decideranno di aprire ex novo o di spostarsi in centro partendo da zone più periferiche, potranno godere di un contributo massimo di 5mila euro. Le domande di partecipazione potranno essere presentate sino al 21 dicembre e al bando verranno ammesse attività artistiche e artigianali, pub, ristoranti, pasticcerie e negozi di vicinato. Il Comune valuterà la bontà dei progetti che, se ammessi, riceveranno i contributi entro 30 giorni dall’avvenuta apertura. I beneficiari dovranno anche rispettare alcuni vincoli, pena la decadenza e la restituzione dei soldi: per esempio avranno l’obbligo di avviare l’attività entro 120 giorni dalla comunicazione dell’avvenuto finanziamento, dovranno inserire il logo del Comune sul materiale promozionale e mantenere l’attività nel centro storico per almeno tre anni.

Iniziativa simile a Pinerolo, dove il Comune, in collaborazione con il programma Mip – Mettersi in proprio della Città metropolitana, ha lanciato il progetto “ImprendoPinerolo” per premiare le due migliori idee imprenditoriali da realizzare in città. I premi sono di 7mila e 5mila euro. Il primo andrà a un’impresa costituita da donne, che sia impresa individuale o società, con almeno il 60% di soci donne, o ancora, nel caso di società di capitali, con due terzi delle quote in mano a donne. Il secondo andrà, invece, alla miglior idea imprenditoriale in graduatoria. Il bando è aperto ai cittadini che abbiano tra i 18 e 55 anni di età. Altro requisito è che non siano soci di un’impresa nello stesso settore in cui intendono avviare la nuova attività. Le domande vanno presentate all’Ufficio protocollo del Comune entro le 11,30 del 30 novembre. Per ulteriori informazioni contattare l’assessore Lara Pezzano al numero di telefono 0121.361227 o allo 0121.361304.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo