via genova-riapertura
Cronaca
VIA GENOVA

Riecco auto e mezzi pubblici: la strada riapre dopo 9 giorni

Portata via l’ultima autogru, il tratto chiuso è stato liberato ai veicoli

Il passaggio è stato riaperto alle 17, con le prime macchine che, dopo nove giorni, hanno potuto percorrere il tratto chiuso per il crollo delle gru. E così, via Genova prova, finalmente, a tornare alla normalità dopo la maledetta mattinata del 18 dicembre. I pompieri dell’Usar hanno lavorato anche durante le feste e ancora ieri, per poter ripristinare il tutto prima di Capodanno. Tolte le ultime transenne, è stata riaperta la corsia preferenziale, quella di solito usata dai mezzi pubblici. Ma vista la situazione, su quella corsia tra via Millefonti e via Giaglione possono passare anche le auto.

Anche perché restano off-limits i trenta metri circa del punto dov’è avvenuto l’incidente fatale ai tre gruisti. Quel punto, infatti, è sotto sequestro. Proprio come l’ultimo automezzo di Calabrese portato via ieri a pranzo, guidato dai pompieri e scortato da due macchine dei vigili urbani verso il deposito giudiziario di Druento, dov’è presente da un paio di giorni anche la gru edile blu di Locagru. Operazioni, quelle di smantellamento del mezzo di Calabrese, più complicate del previsto. «Le abbiamo sospese il giorno prima perché l’impianto idraulico era danneggiato – spiega Federico Passeri, vicedirettore del comando dei vigili del fuoco -. Poi abbiamo avuto un altro intoppo al mattino, fortunatamente risolto». L’intoppo in questione era il pistone in posizione semi-verticale. Non sarebbe mai passato sotto le linee tranviarie, così i pompieri l’hanno “coricato” sul mezzo.

Dopo il sopralluogo di Gtt e i lavori di pulizia di Amiat, la polizia municipale ha quindi riaperto la strada. Resta soppressa la fermata “Millefonti”, mentre le linee 24, 63b, 93b e le extraurbane hanno ripreso il regolare percorso.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo