L’immagine di uno dei papiri così come appare attraverso l’archivio digitale
Spettacolo
IL PREMIO

RICONOSCIMENTO. L’Egizio scala l’Europa con i papiri on line

Il museo torinese si aggiudica il prestigioso “Heritage Prize Europa Nostra 2020” con il progetto firmato Susanne Töpfer

L’annuncio dell’assegnazione del premio, quello che pone il Museo Egizio ai vertici della ricerca in campo europeo, è stato dato il 7 maggio scorso; la cerimonia di conferimento si è svolta lunedì scorso con la consegna del riconoscimento al direttore del museo Christian Greco e a Susanne Töpfer, curatrice della collezione papiri. Ad aggiudicarsi il prestigioso Heritage Prize Europa Nostra 2020 nella categoria ricerca è stato proprio il Tpop, acronimo che sta per Turin Papyrus Online Platform, il progetto di digitalizzazione della collezione dei papiri del museo di antichità egizie. «L’Europa ha numerose collezioni di papiri o collezioni di papiri, una ricchezza documentaria che testimonia l’interesse europeo del XIX secolo per l’orientalismo emerso nel XVIII secolo e permeato la sua cultura materiale – si legge nella motivazione del premio – .Avere una simile piattaforma online, in open access e ad alta risoluzione è di grande valore per i musei, soprattutto in considerazione del suo potenziale di essere utilizzato nella creazione di un museo digitale europeo che riunisca il patrimonio disperso».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo