Riciclaggio1
Cronaca
L’OPERAZIONE

Riciclaggio, frodi, false fatturazioni e usura: 14 misure cautelari a Torino [FOTO e VIDEO]

I carabinieri hanno fermato 14 imprenditori e commercialisti italiani

Il 5 luglio, nella mattina, in Torino e provincia, i carabinieri del Nucleo Investigativo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare – emessa dal GIP del Tribunale del capoluogo piemontese su richiesta della locale Procura della Repubblica – nei confronti di 14 imprenditori e commercialisti italiani, i quali, secondo gli elementi indiziari raccolti, sarebbero parte, a vario titolo, di un’associazione per delinquere dedita a frodi plurime, false fatturazioni, riciclaggio e usura.

L’indagine, avviata nel 2019 nei confronti di 115 indagati complessivi, sulla base degli elementi raccolti, ha consentito di:
− acquisire indizi circa l’ipotizzata esistenza di un sodalizio che, mediante 25 società appositamente costituite grazie alla complicità di soggetti terzi o utilizzando documenti falsificati avrebbe perpetrato:
• truffe al Gestore dei Servizi Energetici SpA – società partecipata al 100% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – facendosi erogare indebitamente Titoli di Efficientamento Energetico, ceduti successivamente a società terze, ricavando un controvalore economico per un importo complessivo di circa 25 milioni di euro;
• frodi in danno di Istituti finanziari e bancari, anche mediante acquisizione fraudolenta di crediti d’IVA, attraverso l’emissione di fatturazioni inesistenti, con un danno complessivo di circa 50 milioni di euro;
• riciclaggio dei proventi mediante,
– trasferimento delle risorse all’estero e/o acquisto di metalli preziosi (lingotti e monete d’oro),
– attribuzione fittizia a terzi, anche grazie all’utilizzo di generalità false;
– prestiti a tassi usurari.
Contestualmente alle misure cautelari, sono stati eseguiti 31 sequestri preventivi di altrettanti conti correnti in Italia e all’estero, nonché 13 perquisizioni domiciliari nei confronti di ulteriori indagati.

Nel corso dell’attività sono stati sequestrati:
· 140.000 euro circa;
· 70 cambiali per 270.000 euro;
· 20 titoli azionari di una società per un importo totale di 100.000 franchi svizzeri;
· 19 pacchi contenenti banconote fac-simile in taglio da euro 500;
· 39 munizioni cal. 38 special

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo