Scheda2
News
Il mega-documento di 24 pagine

Referendum, bagarre in Consiglio regionale: l’opposizione srotola scheda di sette metri [FOTO]

La protesta contro la decisione di contingentare i tempi di discussione per approvare il testo entro il 30 settembre

Continua la bagarre nel Consiglio regionale del Piemonte a proposito del referendum abrogativo della quota proporzionale della legge elettorale, proposto – come in altre regioni del nord – dalla maggioranza di centrodestra su invito del leader leghista Matteo Salvini. Un referendum che ha già ottenuto il sostegno di Fratelli d’Italia e Forza Italia.

Il centrosinistra, invece, è pronto a dare battaglia. I gruppi dell’opposizione, in apertura della terza giornata di sedute fiume a Palazzo Lascaris, si sono presentati con un fac simile di scheda, un mega-documento di 24 pagine lungo oltre sette metri: sono proprio queste le dimensioni della scheda, per gli oppositori guidati dall’ex governatore Chiamparino, su cui dovrà essere scritto il testo del quesito referendario.

La protesta è scaturita dalla decisione della maggioranza del parlamentino regionale di contingentare i tempi di discussione, in modo da arrivare ad approvare la legge di iniziativa referendaria entro la scadenza del 30 settembre. In questo modo, infatti, si andrebbe al voto in primavera. Di fronte alla clamorosa protesta dell’opposizione, il presidente Alberto Cirio ha invitato la giunta e i consiglieri di maggioranza ad abbandonare l’aula.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo