Un momento della festa della Fiera del Peperone
News
CARMAGNOLA

Il re Peperone ha fatto il botto: in 300mila alla fiera dei record

Si è chiusa domenica la 70esima edizione della manifestazione

Numeri da record per la Fiera nazionale del peperone di Carmagnola che, domenica, ha chiuso i battenti sulla sua 70° edizione. Dal 30 agosto all’8 settembre sono state circa 300mila le persone che hanno visitato la Fiera, 120mila i chili di peperoni venduti, più di 3.000 le degustazioni offerte e 1.200 i chili di Pane della Fiera venduti con lo scopo di finanziare le attività di Casa Roberta, che si occupa di disabilità. Numeri da record che segnalano come l’agricoltura e i prodotti di qualità possano fare da volano per il territorio, soprattutto se si guarda a quella che è stata la ricaduta economica dell’evento stimata in 25 milioni di euro negli ultimi 5 anni. Il segreto: la capacità di attrarre e far dialogare le diverse realtà, grazie a un’attenta ricerca sulla qualità e sul legame con i territori che ha permesso di proporre eccellenze nazionali.

A creare la sinergia, la commistione tra stili e attrazioni differenti: dagli spettacoli gratuiti in piazza Sant’Agostino sino al cuore della cultura enogastronomica proposta all’interno dell’Accademia di San Filippo, che ha visto la collaborazione del Banco Alimentare del Piemonte, della Cuki (che ha sensibilizzato il pubblico sul tema della lotta allo spreco alimentare), dei Maestri del Gusto di Torino, del Consorzio valorizzazione del Freisa di Chieri e dei Vini delle Colline Torinesi, che hanno coinvolto 38 produttori, l’Onaoo (Organizzazione nazionale assaggiatori olio di Oliva) e l’Associazione Città dell’Olio, che ha regalato al Banco Alimentare tutto l’olio non degustato.

Successo anche per il Villaggio del peperone e del territorio, promosso dal Consorzio del Peperone di Carmagnola in collaborazione con Comune, Paniere dei Prodotti Tipici della Provincia di Torino, la Società Orticola di Mutuo Soccorso “Ferrero” di Carmagnola e l’Associazione Stupinigi è. Un progetto di agricoltura da vivere a 360 gradi, che ha proposto street food e giochi sensoriali.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo