Foto Tonino Di Marco
Cronaca
Video 
IL FATTO

Rapina a Grinzane, il gioielliere che ha ucciso i due banditi: “O io o loro, non c’era scelta” [VIDEO]

Intanto è stato preso il terzo componente della banda: era ferito
Video 
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

È stato fermato nella notte dai carabinieri il terzo componente della banda di criminali che ieri ha preso d’assalto una gioielleria in via Garibaldi a Grinzane Cavour. Nel corso del tentativo di rapina due malviventi sono stati uccisi dal titolare del negozio, Mario Roggero.

L’uomo, ferito alla gamba da un colpo d’arma da fuoco, si è presentato nella notte all’ospedale Santissima Annunziata di Savigliano, dove è stato preso in consegna dai militari. Sul tragico episodio la procura di Asti ha aperto un fascicolo.

Da chiarire se i colpi siano stati esplosi all’interno o all’esterno della gioielleria e se i malviventi fossero in fuga o nel pieno della loro azione criminale. Già nel 2015 la gioielleria di Grinzane era stata presa di mira dai ladri, col titolare immobilizzato e picchiato durante una rapina.

IL DRAMMATICO RACCONTO DEL GIOIELLIERE

“Non provo niente. Mi dispiace che sia successo un fatto così, è sempre molto brutto. Ma o io o loro, non c’era scelta – racconta Roggero al Tg1 -. Con la mano destra ho aperto la cassa e con la sinistra ho aperto il cassetto dove c’era l’arma. Simultaneamente ci siamo trovati uno puntato contro l’altro. Ho dovuto…, poi sono scappati”.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo