polizia ferroviaria
News
I dati dello scorso 6 novembre

“Rail Safe Day”, arresti e denunce a Torino e in tutto il Piemonte

Il bilancio della giornata straordinaria della sicurezza promossa in tutto il territorio nazionale dal Servizio di Polizia Ferroviaria

Arresti, denunce, 23 stazioni presidiate, trentuno convogli scortati, 369 persone identificate. Il “Rail Safe Day”, la giornata straordinaria della sicurezza promossa in tutto il territorio nazionale dal Servizio di Polizia Ferroviaria, in Piemonte – lo scorso 6 novembre – si è sviluppata così. Oltre sessanta agenti sono stati impegnati nelle stazioni maggiori o nei centri interessati da grandi flussi di viaggiatori.

ARRESTI E DENUNCE A TORINO
A Torino, nella zona di Porta Nuova, è stato individuato e arrestato un marocchino di 30 anni destinatario di un ordine di carcerazione spiccato dall’autorità giudiziaria di Cuneo; altri undici stranieri sono stati multati o denunciati dopo essere stati scoperti su vagoni in deposito nella zona chiamata “Parco Savigliano”.

CONTROLLI ANCHE NEL RESTO DEL PIEMONTE
A Tortona è stato arrestato un italiano di 55 anni colpito da un ordine di carcerazione: deve scontare tre mesi per invasione e imbrattamento di edificio. A Novara una cittadina ucraina di 42 anni è stata multata per ubriachezza e denunciata per rifiuto di fornire le proprie generalità e procurato allarme.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo