'Ndrangheta: processo San Michele, carabinieri arrestano i condannati
Cronaca
La penalista è stata condannata a 2 anni e otto mesi: era l’amministratrice della vittima

Raggira un’anziana, seduce il figlio. L’avvocatessa sottrae 250mila euro

Mano pesante anche sul ragazzo innamorato della giurista

Avrebbe raggirato un’anziana e benestante signora approfittando del suo ruolo di amministratrice di sostegno, e lo avrebbe fatto con l’aiuto del figlio della donna. In questo modo avrebbe messo le mani su una parte consistente del ricco patrimonio dell’anziana, riuscendo a intascare una somma di 250mila euro.

Con le accuse di peculato, falso e corruzione, l’avvocatessa penalista Marialuisa Capuani è stata condannata ieri mattina alla pena di 2 anni e otto mesi di reclusione al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato davanti al giudice Rosanna La Rosa.

E con lei è stato condannato a 1 anno e otto mesi di carcere anche il figlio della vittima, Vincenzo B. Un terzo imputato, Marino C., è stato rinviato a giudizio con l’accusa di aver fatto affari con l’avvocatessa acquistando a un prezzo di favore una prestigiosa villa che era di proprietà della vittima.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo