Cronaca
Un centinaio i manifestanti

Raduno No Tav davanti al carcere di Torino: cori, slogan e fuochi d’artificio

A sostegno di Giorgio Rossetto e Mattia Marzuoli, i due leader di Askatasuna detenuti per gli scontri presso il cantiere di Chiomonte

Raduno No Tav davanti al carcere Lorusso e Cutugno di Torino. Un centinaio di manifestanti ha trascorso la serata del Natale davanti alla casa circondariale intonando cori e slogan e lanciando fuochi d’artificio in segno di solidarietà agli attivisti arrestati alcuni giorni fa.

La manifestazione si è protratta per alcune ore ed è stata preceduta da un corteo attorno al carcere, controllato a distanza da agenti delle forze dell’ordine e da funzionari della Digos. Brevi e sporadici momenti di tensione ma nessun incidente nel corso dell’iniziativa.

Numerosi i cartelli e gli striscioni a favore di Giorgio Rossetto e Mattia Marzuoli, i due leader di Askatasuna attualmente detenuti proprio nel carcere torinese per gli scontri di luglio presso il cantiere No Tav di Chiomonte.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo