Sasa Lukic (Depositphotos)
Sport
QUI TORO

Radonjic si presenta: «Qui grazie a Lukic»

Mentre continua con il Lorient la trattativa per Laurienté

Il direttore tecnico Davide Vagnati lo ha accolto per le questioni burocratiche, Sasha Lukic lo ha preso sotto la sua ala protettiva nei primi passi allo stadio Filadelfia: Nemanja Radonjic ha vissuto ieri il suo battesimo nel mondo granata. «Sono molto felice di essere qua, sono pronto alla battaglia» le dichiarazioni rilasciate dall’ex trequartista dell’Olimpique Marsiglia ai microfoni di Torino Channel, poco prima di indossare pantaloncini e maglietta granata per il primo allenamento nel quartier generale. E ha avuto proprio nel suo connazionale una sorta di guida nella scelta per proseguire la carriera: «Io e Lukic siamo molto amici – ha aggiunto Radonjic – e giochiamo insieme con la nazionale serba da quando eravamo ragazzini: mi ha parlato di Toro tutti i giorni, mi ha detto che qui c’è un grande club e i tifosi sono splendidi».

Lukic è tornato proprio ieri agli ordini di Ivan Juric dopo le vacanze extra ed è subito stato responsabilizzato ulteriormente, essendo ormai a tutti gli effetti il nuovo capitano della squadra. Con il centrocampista c’erano anche Milinkovic-Savic, Ricardo Rodriguez e David Zima, mentre Radonjic ha avuto la possibilità di conoscere l’allenatore: «Anche a Marsiglia è arrivato un mister croato (Igor Tudor, ndr), sono ben consapevole che ci sarà da lavorare duro e bisognerà dare tutto». Quali sono le sue caratteristiche? «Il mio ruolo preferito è l’ala sinistra – ha spiegato il classe 1996, prelevato in prestito con obbligo di riscatto fissato intorno ai due milioni di euro – ma posso fare anche il terzino: mi dirà Juric dove dovrò giocare». Un giocatore duttile, dunque, anche se il ruolo principale sarà proprio sulla trequarti, andando ad occupare il posto lasciato vacante dopo l’addio di Josip Brekalo e Marko Pjaca. E proprio perché sono andati via in due, in via Arcivescovado tentano l’affondo per un altro giocatore con quelle caratteristiche: il presidente Urbano Cairo e il direttore tecnico Davide Vagnati cercano di sferrare il colpo decisivo per Armand Laurienté. Per il fantasista del Lorient servono circa otto milioni di euro, la dirigenza granata è in continuo contatto con i colleghi per strappare l’accordo e regalare un altro rinforzo a Juric. L’obiettivo della dirigenza sarebbe quello di aggregarlo in tempo per partire per l’Austria, con il volo per Linz fissato per lunedì.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo