santa rita parco
News
VIA CAPRERA

Raccolta firme contro la Rsa: «Salviamo il parco naturale»

I cittadini in rivolta: «Non diventiamo il quartiere degli ospedali»

Ottanta firme per salvare gli alberi del parco naturale. I residenti di via Caprera fanno le barricate contro la nuova rsa che sorgerà al civico 41 e hanno messo in piedi una petizione. Su quel terreno di Santa Rita, grande circa 7mila metri quadri e venduto due anni fa dalle suore, è in previsione la realizzazione di una casa di riposo per anziani da 200 posti, più altri venti per i disabili in un apposito nucleo separato e dotato di uno spazio esterno. Ma gli abitanti del quartiere non ci stanno e protestano.

«All’interno del parco – spiega Luca Alzona, primo firmatario – ci sono alberi monumentali, platani e tigli di età secolare. Abbiamo un polmone verde essenziale per il nostro quartiere e l’arrivo di questa struttura mastodontica farà sparire gran parte delle piante. Chiediamo che venga impedito l’abbattimento degli alberi». E non solo, perché i firmatari sono tutt’altro che felici dell’arrivo della nuova casa di riposo. «Abbiamo già l’asl in via Gradisca e la recente rsa di via Ricaldone. Così diventiamo il quartiere degli ospedali e anche la viabilità di via Caprera rischia di andare in tilt».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo