giornalaio
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO

Quarantasette, auto che parla

A Conegliano Veneto (TV) c’è una Lancia Fulvia berlina grigia del 1974 parcheggiata davanti a una casa. E fin qui, niente di strano. Al massimo uno si potrebbe chiedere come si possa lasciare all’aperto un’auto che sul mercato storico vale dai 10 ai 15mila euro (circa 10 stipendi di un bancario). All’acquisto costava 1 milione e 365mila lire (circa 10 volte lo stesso stipendio), quindi ha tenuto il valore iniziale. Ma la vera notizia è che è ferma lì da 47 anni. Le gomme sono ormai ovalizzate. Se non fosse evaporata, avrebbe ancora nel serbatoio i 4 litri di benzina di cortesia che i concessionari regalavano agli acquirenti per arrivare a casa. Il contachilometri è fermo al numero 20. Vergine. Eppure è lì perché ogni anno il proprietario, Angelo, ha sempre pagato regolarmente bollo e assicurazione e gonfiato le gomme. È un giornalaio che abita di sopra e ha l’edicola davanti a casa. L’auto gli è sempre servita perché i distributori, all’alba, gli mettevano i giornali nel bagagliaio. Ora è vecchio, ha ceduto l’edicola, ma l’auto l’ha lasciata lì. Da quando la foto ha fatto il giro del web un coneglianese ha lanciato una colletta per restaurarla, e il comune ha proposto di collocarla come simbolo del paese nel centro del cortile della scuola enologica, dove Angelo può vederla dal balcone. Bella storia, no? Ci si chiede come abbia potuto resistere una Fulvia senza che i ladri la smontassero pezzo pezzo per venderne i ricambi, ma forse non è successo perché Angelo la teneva d’occhio, di giorno dall’edicola e di notte da casa. Lui, se non altro, è già stato ripagato dalla fama: “Quel lì xe così siòr che ‘l manten ‘na machina de lusso sol per meterghe i giornài nel cul”. Nei paesi certe cose contano.

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo