Torino
News
La città della Mole è ultima tra le metropoli del Nord: solo Palermo e Napoli sono messe peggio

Qualità della vita, Torino scivola al 77mo posto

Nell’indagine dell’Università La Sapienza di Roma il capoluogo piemontese perde 7 posizioni

Nell’indagine 2017 sulla qualità della vita curata dal Dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma, Torino scivola ancora. Settantesima in Italia nel 2016, un anno dopo il capoluogo piemontese si ritrova ancora più sotto, al 77mo posto, ultima tra le grandi città del Nord e davanti soltanto ad altre due metropoli italiane, Palermo e Napoli.

I NOVE INDICATORI

Dati impietosi, che testimoniano il progressivo e costante abbassamento complessivo della qualità della vita a Torino negli ultimi anni. L’indagine, come sempre, ha preso in considerazione nove indicatori: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero, tenore di vita.

LA FLESSIONE DEL NORDOVEST

Al primo posto della classifica Bolzano davanti a Trento, ma le prime posizioni sono quasi tutte appannaggio delle città del Nordest con Belluno e Vicenza terza e quarta, Treviso sesta, Pordenone nona, Udine decima. Firenze è 37ma, Bologna 43ma, Milano stabile in 57ma posizione, Roma in risalita dall’88mo al 67mo posto. Quindi Torino al 77mo posto, capofila di un Nordovest che presenta 8 province dove non si vive bene, “probabile risultato – evidenziano i curatori dell’indagine – dei processi di deindustrializzazione e ristrutturazione produttiva che hanno coinvolto il territorio negli ultimi anni”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo