mussolini
News
EXILLES

Quadro di Mussolini appeso alla parete. La rabbia dei social contro il ristoratore

Un post su Facebook riaccende la polemica contro l’Osteria degli Archibugi

È bastata una recensione su Facebook, accompagnata da una foto, per riaccendere la polemica sull’Osteria degli Archibugi, già finita in passato al centro delle cronache per l’esposizione di alcuni simboli legati al fascismo. Questa volta, nel mirino è finito un ritratto di Benito Mussolini, appeso in bella mostra a una parete e immortalato in una immagine pubblicata sui social network da un cliente del locale, che oltre a essere ristorante è anche hotel.

«Esibire in un albergo il ritratto di un dittatore sanguinario che ha portato un intero paese alla rovina, può sembrare un gesto sciocco, ma in fondo innocuo – ha scritto Daniele Marchisio in un post che è stato rapidamente ripreso da molte testate online -. È parte della nostra storia, si difenderà il gestore. Si tratta in realtà di un gesto tanto stupido quanto grave, dalle conseguenze potenzialmente tragiche». Il post poi prosegue: «Per coerenza comunque il gestore accanto a quel ritratto dovrebbe anche appendere le immagini del ritrovamento del cadavere di Matteotti o quelle relative al bombardamento di Milano».

La stessa Osteria, come detto, era già finita più volte al centro dell’attenzione. Non solo per il quadro di Mussolini, ma anche per la pizza Dux, proposta ai clienti tra una margherita e una quattro stagioni. Solo poche settimane fa se ne era parlato anche su TripAdvisor, dove un cliente aveva spiegato che «ce ne siamo andati senza mangiare. Chiamare una pizza Dux è vergognoso. Questa nostalgia fa passare la fame».

Dal canto loro, i gestori minacciano di querelare chi li diffama, rassicurando che non hanno alcuna nostalgia ma che quello di Mussolini è solo uno dei tanti quadri di tipo storico appesi alle pareti del locale.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo