img
News
La ragazza si è presentata in procura

L’ex fidanzata Sofia: «Io e Gabry al casinò. Aveva rotoli di soldi»

Gabriele era un fidanzato affettuoso, affascinante ma soprattutto pieno di soldi: nei locali e nei ristoranti pagava sempre in contanti, tirando fuori le banconote da grossi rotoli che portava sempre con sé. Così ha raccontato Sofia Sabouh, ieri mattina in procura. La ragazza è stata l’ultima fidanzata di Gabriele Defilippi e gli inquirenti volevano parlare con lei temendo che potesse sapere qualcosa della truffa e dell’omicidio.

«Col delitto non c’entro nulla, voglio chiarire la mia posizione e poi dimenticare tutto» ha detto la ventenne, che negli ultimi tempi era tornata in Marocco. Per paura. Paura di essere coinvolta, ma soprattutto per la pressione che gravava su Gabriele. Nei giorni scorsi, su richiesta della sua famiglia, Sofia è tornata nella casa dei genitori, a Scarmagno, e ieri mattina si è presentata spontaneamente in procura. Piumino blu e jeans, sguardo basso e nessuna traccia di quel sorriso che appare nelle foto su Facebook, accompagnata da due uomini della polizia giudiziaria, la giovane marocchina è rimasta tre ore nell’ufficio del procuratore capo Giuseppe Ferrando, un colloquio cui ha assistito anche il colonnello dei carabinieri Domenico Mascoli.

«La mia è una famiglia perbene e voglio chiarire tutto», ha detto la giovane, che frequentava Gabriele dal 2014.

CORRI IN EDICOLA E SU CRONACAQUI DI OGGI TROVI NOTIZIA COMPLETA E FOTO

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo