Medici
News
L’intervento nel dicembre 2011 al MediCenter di Torino

IL PROCESSO. Per la protesi al seno rischia una cancrena: tre medici a giudizio

Lesioni colpose anche per direttori e manager. La paziente costretta poi a tornare sotto i ferri

Torino. Si era rivolta al poliambulatorio MediCenter per sottoporsi a un intervento chirurgico di rimozione di due fibroadenomi e per il successivo impianto di protesi a entrambi i seni. Ma subito dopo l’operazione aveva cominciato a provare un fastidioso dolore al braccio destro, avvertendo fitte che con il passare del tempo erano diventate sempre più forti, quasi insopportabili. La donna, che oggi ha 61 anni, aveva quindi richiesto la consulenza di uno specialista della Città della Salute, che l’aveva convinta a tornare immediatamente sotto i ferri perché nel frattempo il suo seno stava andando in necrosi. Adesso la signora è parte civile con l’avvocato Salvatore Crimi nel processo per concorso in lesioni colpose avviato nei confronti di medici e dirigenti, sei in tutto, che all’epoca dei fatti erano in servizio presso il poliambulatorio privato torinese.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo