polizia auto
Cronaca
IL FATTO

Pretende soldi in cambio del silenzio: escort in manette

Dopo averle consegnato oltre duemila euro, la vittima si è rivolta alla polizia

Pretende soldi da un cliente per tacere: per questo motivo una escort 43enne di origini cuneesi è stata arrestata a Torino dagli agenti del Commissariato San Paolo.

IL FATTO.

La vittima dell’estorsione è un uomo che ha contattato la prostituta su un portale di incontri, pattuendo una particolare prestazione sessuale. I due hanno consumato il rapporto in un hotel della provincia di Cuneo: il giorno dopo l’escort ha chiamato l’uomo dicendogli di aver subito delle lesioni a seguito del rapporto e di voler essere risarcita altrimenti avrebbe riferito l’accaduto a colleghi e familiari.

Intimorito, ha versato 2.250 euro su una carta prepagata intestata alla donna.

Non contenta, l’estortrice ha continuato a minacciare l’uomo assicurandogli che avrebbe rivelato il segreto se non avesse pagato e che sarebbe riuscita a rintracciare famiglia e luogo di lavoro.

INCASTRATA.

A questo punto la vittima si è rivolta alla polizia, denunciando quanto accaduto. L’uomo ha poi concordato un appuntamento dal vivo con l’escort sempre in provincia di Cuneo: dopo averle consegnato altri 600 euro, sono entrati in azione i poliziotti che l’hanno arrestata.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo