TROFARELLO

Prende il Dengue da una zanzara. La febbre tropicale può uccidere

Un uomo infettato durante una vacanza, disinfestata via De Gasperi

Un uomo è andato in vacanza in un paese esotico, è stato punto da una zanzara tigre e ha contratto il temuto virus infettivo Dengue. E una volta tornato a casa, il sindaco di Trofarello, Gian Franco Visca, è stato costretto ad emettere un’ordinanza urgente a tutela della salute pubblica. All’uomo è stato effettuato il trattamento di profilassi del caso e inoltre alcune operazioni di disinfestazione sono state compiute lungo duecento metri di strade, vicino all’abitazione dove risiede, in via De Gasperi. È successo a Trofarello, dove ieri mattina il primo cittadino ha firmato l’ordinanza «urgente per il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori».

Tutto è partito dalla segnalazione del 18 luglio dell’Asl To5, servizio di Igiene e Sanità Pubblica, che ha comunicato la presenza del caso di Dengue. «Visto che nella nota si propone l’adozione di un provvedimento urgente per effettuare una disinfestazione nelle immediate vicinanze dell’abitazione – scrive il sindaco nell’ordinanza – tenuto conto che il sopralluogo effettuato dall’Ipla (l’istituto della Regione che si occupa di zanzare, ndr) ha messo in evidenza la presenza del vettore. Vista la necessità di intervenire a tutela della salute e dell’igiene pubblica per prevenire e controllare malattie infettive trasmissibili all’uomo attraverso la puntura di insetti vettori, ordina alla Ipla di eseguire dei trattamenti di disinfestazione necessari adottando tutte le misure necessarie per la tutela dell’in-columità pubblica».

La febbre Dengue, più conosciuta semplicemente come dengue, è una malattia infettiva tropicale causata dall’omonimo virus. Come spiega il sito attivato dall’Asl To 2, www.ilgirodelmondo.it, dove si possono trarre informazioni sulle malattie infettive nel mondo, la malattia è trasmessa da zanzare del genere Aedes, in particolar modo la specie Aedes aegypti. La febbre dura da 2 a 7 giorni, molto elevata accompagnata da emorragie e convulsioni. Nei casi più gravi le condizioni si aggravano improvvisamente dopo pochi giorni di febbre: la temperatura cede, si manifestano segni di insufficienza circolatoria ed il paziente ha uno shock che può essere mortale.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single