Torino, prende a pugni una passante, poi aggredisce anche un poliziotto. Fermato e ammanettato dalla Volante (foto di repertorio).
Cronaca
E’ accaduto in via Morgari a Torino

Prende a pugni una passante, poi aggredisce anche un agente. Fermato e ammanettato

L’aggressore, un 33enne nigeriano, è stato riconosciuto dalla vittima e fermato dalla Volante

Giovane aggredita in strada da uno sconosciuto. E’ successo ieri sera (domenica 11 aprile), in via Morgari a Torino, poco prima delle 19. La vittima, una donna di 25 anni, stava passeggiando insieme con un’amica quando, improvvisamente, è stata raggiunta e colpita al volto con una serie di pugni, da un balordo. Sono state le grida delle due donne ad attirare l’attenzione dei passanti i quali, prontamente intervenuti, hanno messo in fuga il misterioso aggressore che si è dileguato in direzione del parco del Valentino.

ARRIVA LA VOLANTE
Qualcuno ha chiamato il 112 e sul posto è giunta una squadra della Volante: gli agenti, raccolta la testimonianza della vittima (poi medicata al pronto soccorso) si sono messi sulle tracce dell’aggressore, senza tuttavia riuscire ad acciuffarlo. Caso ha voluto, tuttavia, che sia stata la stessa vittima, una volta uscita dall’ospedale, ad incrociare nuovamente l’aggressore, indicandolo alle forze dell’ordine che così lo hanno raggiunto e fermato.

AGGREDISCE ANCHE UN POLIZIOTTO
Si trattava di un 33enne di origini nigeriane con numerosi precedenti di polizia alle spalle, diversi provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale ed oltre 20 alias forniti nel corso dei vari controlli. L’extracomunitario è stato fermato in corso Sommelier. Inizialmente è apparso collaborativo ma poi ha reagito prendendo a pungi uno dei poliziotti. Alla fine è stato immobilizzato.

ARRESTATO ED ANCHE DENUNCIATO
Per lui è scattato l’arresto per violenza a pubblico ufficiale. Inoltre è stato anche denunciato per lesioni personali e per le false attestazioni fornite durante la fase dell’identificazione.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo