arrestato
Cronaca
E’ successo in un appartamento di Barriera Milano a Torino

Prende a pugni un condomino e tenta di rapinarlo: arrestato

La vittima aveva sorpreso l’aggressore, un 29enne centrafricano, sul pianerottolo di casa

Tentata rapina in pieno giorno: 29enne arrestato dalla polizia. E’ successo a Torino, in un condominio del quartiere Barriera Milano. L’orologio segnava le 15 quando un uomo, uscendo dal proprio appartamento, ha notato uno sconosciuto stazionare sul pianerottolo. Si trattava di un giovane cittadino centrafricano.

RIESCE AD ENTRARE IN CASA
Insospettito dal suo atteggiamento, ha fatto un passo indietro, provando a rientrare in casa. Tuttavia, nel chiudere la porta, l’altro ha rapidamente inserito il piede tra lo stipite ed il battente, assicurandosi, in tal modo, l’ingresso.

PADRONE DI CASA PRESO A PUGNI
Una volta sull’uscio, si è quindi avventato sulla vittima, facendola rovinare in terra e sferrandole contro una serie di pugni. Stordito per la violenza dei colpi, il malcapitato, in un primo momento, è rimasto immobile mentre l’aggressore, dopo aver estratto le chiavi dal nottolino della porta, raggiungeva la cucina.

L’AGGRESSORE TENTA LA FUGA
Passati alcuni istanti il padrone di casa, dopo essersi rialzato, ha raggiunto l’aggressore e con forza, è riuscito a spingerlo fuori dall’abitazione. Ma il balordo, per nulla domo, ha ingaggiato una nuova colluttazione con lui, nella speranza di riuscire ad entrare nuovamente nell’appartamento. Il tentativo tuttavia è fallito. A quel punto lo straniero ha tentato la fuga. Ma è stato tutto inutile.

ARRESTATO PER TENTATA RAPINA
Alcuni condomini, infatti, giunti nel frattempo per dare soccorso al vicino di casa, sono riusciti a bloccare il fuggitivo allertando il 112 NUE. In men che non si dica le volanti della polizia si sono precipitate sul posto e per il 29enne, già noto alle forze dell’ordine e con precedenti di polizia alle spalle, è scattato l’arresto per tentata rapina. La vittima del folle raid è stata, invece, affidata alle cure del personale sanitario.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo