Sasa Lukic (Depositphotos)
Sport
MERCATO

Praet, Toro nel destino. Napoli e Roma su Lukic

Dopo il viaggio in Inghilterra del direttore tecnico Vagnati

C’è ancora Denis Praet nel destino del Toro, e anche viceversa. Il viaggio del direttore tecnico Vagnati in Inghilterra della scorsa settimana ha avvicinato il ritorno del belga alla corte di Ivan Juric, il quale aspetta rinforzi nel reparto avanzato. E il classe 1994 resta il profilo preferito dell’allenatore, così come l’opzione granata è sempre nella testa del giocatore: il Toro e Praet si erano trovati alla grande durante la scorsa stagione, ora si può intravedere l’inizio del secondo matrimonio. Servirà ancora qualche colloquio tra le parti per arrivare alla fumata bianca, anche perché il Leicester vuole cautelarsi e inserire un obbligo di riscatto per il fantasista, anche se da via Arcivescovado preferirebbe ancora tenersi un’opzione da discutere a giugno. Oppure, nel caso si parlasse di trasferimento a titolo definitivo, dalla città della Mole puntano ad una cifra inferiore rispetto ai dieci milioni chiesti dagli inglesi.

Nelle prossime settimane se ne riparlerà, intanto i granata si muovono anche su altri fronti. Come quello del centrocampista, a maggior ragione se Sasa Lukic dovesse salutare già a gennaio. Il destino del serbo rimane in bilico, Roma e Napoli sono alla finestra e dalla Capitale hanno cominciato ad offrire alcune contropartite: l’attaccante Shomurodov da una parte, il difensore Kumbulla dall’altra, entrambi i profili stuzzicano il Toro ma soltanto in caso di operazioni separate. Il presidente Cairo punta a monetizzare al massimo un’eventuale cessione del classe 1996, anche per centrare un’altra plusvalenza monstre: nel 2016 arrivò per meno di due milioni di euro, oggi la richiesta è tra i 15 e i 20. In caso di offerta irrinunciabile, dunque, Lukic potrebbe davvero partire, anche perché il suo contratto rimane in scadenza a giugno 2024 e si vogliono evitare altri casi Belotti. Sul fronte portiere, invece, sono in netto rialzo le quotazioni di una partenza di Berisha: il portiere vuole giocare di più, lo ha dichiarato apertamente e pubblicamente, ma l’opzione Salernitana è tramontata. I campani, guidati dall’ex Davide Nicola, hanno virato con decisione sul messicano Ochoa in vista della seconda parte di campionato, con l’affare che sembra davvero in chiusura. Berisha resta comunque in partenza, il Toro dovrà decidere cosa fare tra i pali e c’è Gemello in odore di promozione a secondo alle spalle di Milinkovic-Savic.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo