Fonte: Depositphotos
Il Borghese
EDITORIALE DEL GIORNO

Poveri, ricchi o schizofrenici?

Venti milioni di italiani corrono verso le vacanze. Autostrade da bollino rosso, code interminabili, località di vacanza con il tutto esaurito. A leggerlo così sembra il Paese del bengodi, senza l’inflazione che galoppa, senza le cicatrici che sono state inferte dal Covid prima e dalla guerra in Ucraina poi. Senza la corsa folle dei prezzi del gas e dell’energia, con le materie prime che sono schizzate su, a volte fino al 150 per cento. E, aggiungiamolo pure, con la crisi di governo che ha scalzato Draghi e che ci porta al voto (per la prima volta) in autunno, con l’incubo dell’astensionismo alle stelle perché la fiducia della gente è ai minimi storici. Mi chiedo se agosto è il mese dei miracoli che fanno dimenticare tutto, come accadeva quando ero ragazzino e il primo agosto la Fiat chiudeva i cancelli e cominciava l’esodo verso il Sud. Ma sappiamo tutti che non è così e che se il taglio delle forniture russe si confermasse ancora più radicale, i dolori per la nostra economia aumenterebbero. E di conseguenza i problemi delle imprese e delle famiglie. Insomma sembra proprio che si stia camminando su un filo sottile, ma a leggere i risultati della nostra economia che pareva in caduta con l’inizio della guerra e che invece fa segnare un più 3,4% di crescita negli ultimi sei mesi, c’è da chiedersi come valutare aspetti così diversi. E dove nasca questa apparente schizofrenia che mescola fatti negativi a buone notizie. Secondo qualche economista le sorprese positive sono legate all’iniezione di denaro pubblico a famiglie e imprese, al boom economico del turismo che fa immaginare davvero il tutto esaurito e infine alle imprese che hanno maturato competitività di prezzo e di prodotto. Verrebbe da dire, ancora una volta, che si vive in un Paese che ha due volti. Con un ultimo tocco che insaporisce il ragionamento: il risparmio liquido in banca degli italiani si è gonfiato a 1.200 miliardi di euro, 50 in più solo negli ultimi 12 mesi. Voi ci capite qualcosa? Beh, buone vacanze!

beppe.fossati@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
LA RUBRICA
Rubriche
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo