PortaSusa
Cronaca
Riaffidata alla famiglia

Porta Susa, la mamma parte per sbaglio: bimba di 6 anni accolta dalla Polfer

La donna era intenta a caricare le valigie quando le porte del treno si sono richiuse: la piccola tranquillizzata dagli agenti

Momenti di panico nella mattinata di domenica 1 settembre presso la stazione torinese di Porta Susa a causa di un grottesco incidente che ha avuto per protagoniste una mamma e la sua bambina di sei anni.

La donna era intenta a caricare le numerose valigie sul treno e aveva momentaneamente lasciato la piccola sulla banchina. Mentre era alle prese con le operazioni di carico, però, le porte del treno si sono richiuse e la bambina è rimasta da sola sul marciapiede.

Sono state le sue urla e il suo pianto disperato ad attirare le attenzioni di una pattuglia della polizia ferroviaria, giunta sulla stessa banchina in pochi attimi. La piccola, in forte stato d’agitazione, è stata rassicurata e accolta dagli operatori presso gli uffici della Polfer dello scalo torinese.

Il ritorno della madre ha rasserenato definitivamente l’animo della piccola, che è stata riaffidata alla sua genitrice. Una distrazione che ha procurato un grande spavento ma che fortunatamente ha avuto un esito felice senza gravi conseguenze, né per la piccola né per la famiglia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo