PieroClochard
Cronaca
IL FATTO Ancora guai con gli spacciatori del Madre Teresa

Porta cibo ai clochard, aggredito dai pusher: «Qui è terra nostra»

Circondato mentre consegna il pane e la pasta: «Mi hanno minacciato, ho paura ma tornerò»

Come tutte le sere ha riempito la pentola con la pasta e si è diretto verso i giardini Madre Teresa di corso Vercelli. Nella speranza di riempire lo stomaco dei suoi amici clochard. Michele, Ciprian, Marium e Simon che alla vita in un dormitorio hanno preferito la strada.

Ma il cammino di Piero, pensionato di 67 anni, si è incrociato con quello di quattro spacciatori che il giardino di borgo Aurora lo conoscono molto bene.

I pusher non hanno gradito la presenza dell’anziano, lo hanno circondato e han buttato a terra la pentola con la pasta che l’uomo aveva preparato con tanto amore. Poi, non contenti, lo hanno anche minacciato. «Questa è terra nostra».

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo