Polizia (foto depositphotos)
News
LA TRAGEDIA

Poliziotto si toglie la vita: si è sparato nei bagni della Questura a Torino

L’agente aveva 56 anni e lavorava nella polizia amministrativa: si è ucciso con la pistola d’ordinanza. Lo sconforto dei colleghi

Tragedia, questa sera, in questura a Torino. Un agente di 56 anni si è tolto la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza. E’ accaduto poco dopo le 20 nei bagni del palazzo di corso Vinzaglio dove l’uomo, che non era sposato e lavorava nella polizia amministrativa, si era evidentemente rinchiuso per farla finita. A scoprire il cadavere sono stati alcuni colleghi.

LO SCONFORTI DEI COLLEGHI
Il triste episodio ha gettato nello sconforto l’intera questura. Era “una persona molto rispettosa e misurata” lo hanno descritto i colleghi. L’agente, a quanto pare, non avrebbe lasciato biglietti per spiegare il folle gesto. Ma il suicidio rilancia l’allarme su un fenomeno che sembra, purtroppo, assumere dimensioni sempre più preoccupanti. In Italia, infatti, dall’inizio dell’anno, sono stati già 7 gli uomini in divisa che si sono tolti la vita. Sul caso, immediatamente segnalato al Ministero, indaga ora la sezioni omicidi della Squadra Mobile.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo