Tenta di rapinare il ragazzo delle pizze: beccato dalla polizia (foto di repertorio).
Cronaca
Cifre, numeri e dati

Polizia, nel 2018 a Torino oltre 2500 arresti e più di 800 chili di droga sequestrati

Il bilancio di un anno di attività ordinaria e straordinaria da parte degli agenti della questura

L’attività di controllo del territorio svolta dalla polizia di stato ha determinato, nell’ultimo periodo l’arresto di 114 persone (di cui 82 straniere) e la denuncia in stato di libertà di 285 persone (di cui 122 straniere). Sono i numeri forniti nel corso dell’annuale conferenza stampa della questura di Torino.

Identificate, nello specifico, 5416 persone di cui 1806 straniere, con espulsione di 38 di queste. Per ciò che concerne le misure di prevenzione personale, i provvedimenti adottati dal questore sono stati 29, di cui 2 fogli di via obbligatorio, 5 avvisi orali e 22 ammonimenti, di cui 2 per stalking e 20 per violenza domestica. Lo stupefacente sequestrato ammonta a oltre 38 kg.

Gli esercizi pubblici controllati sono stati 25 con la contestazione di sanzioni amministrative per oltre 71mila euro e l’emissione di due provvedimenti di sospensione della licenza per 15 giorni riguardanti il Bar Europa di corso Giulio Cesare 180/A e il Minimarket Lebtouni Fatna di via Nizza 25/B.

Nello stesso periodo, sono stati effettuati 35 controlli straordinari in tutto il territorio cittadino e della provincia di cui quattro ad alto impatto svolti nelle area di competenza del commissariato Madonna di Campagna, Barriera Nizza e Barriera Milano.

Dall’inizio dell’anno, l’attività di controllo del territorio svolta dalla polizia ha determinato l’arresto di 502 persone (di cui 329 straniere) e la denuncia in stato di libertà di 1501 soggetti, di cui 480 stranieri. Gli identificati sono stati oltre 22mila di cui più di 7mila stranieri, poco meno di un terzo. Sono stati invece espulsi 140 stranieri. I provvedimenti di prevenzione personale adottati dal questore sono stati 68: 10 ammonimenti per stalking, 35 ammonimenti per violenza domestica, 23 avvisi orali e 59 fogli di via obbligatorio.

Lo stupefacente sequestrato da inizio anno è pari a circa 74 chili. Gli esercizi pubblici controllati sono stati 159 con la contestazione di sanzioni amministrative per cifre superiori a 200mila euro e l’emissione di 14 provvedimenti di sospensione della licenza.

In quasi quindici mesi di attività, dall’1 gennaio 2018 al 18 marzo 2019, gli agenti di polizia della questura di Torino hanno tratto in arresto 2550 persone di cui 1762 straniere (il 69%), con un incremento del 36% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima, quando gli arresti erano stati 1881 di cui 1126 stranieri.

Nel 2018 e nei primi mesi dell’anno in corso, in particolare, sono state denunciate 6867 persone, di cui 2184 di nazionalità straniera, con l’identificazione di oltre 120mila persone.  Ben 724 i chili di cannabinoidi sequestrati, oltre a 43 chili di eroina, 36 di cocaina e due di droghe sintetiche. I cittadini stranieri espulsi sono stati 832, mentre 40 sono stati gli ammonimenti per stalking, contro i 10 del 2017. Altri 149 gli ammonimenti per violenza domestica (1 solo l’anno precedente), più 368 avvisi orali e 104 fogli di via obbligatori.

Quanto agli esercizi pubblici controllati, sono stati oltre 600 con la contestazione di sanzioni amministrative per più di 2,7 milioni di euro e l’emissione di 81 provvedimenti di sospensione della licenza. Elevatissimo anche il numero di controlli straordinari, ben 700, con l’identificazione di oltre 20mila persone, l’arresto di oltre 200 soggetti e la denuncia in stato di libertà di più di 300 persone.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo