caselle sindaco
Politica
VERSO IL VOTO

Poker di candidati per Caselle: il centrosinistra si spacca in tre

Per le elezioni comunali il centrodestra punta su Andrea Fontana

L’unica certezza, a poche settimane dal voto, è che il prossimo sindaco di Caselle Torinese sarà ancora una volta un uomoNessuna donna, infatti, si è candidata, nonostante siano quattro le liste che si presentano ai nastri di partenza e che vedranno i risultati dei propri sforzi nella sola giornata di domenica 12 giugno, dalle 7 alle 23, nello stesso giorno in cui si vota anche per i referendum sulla giustizia.

I casellesi dovranno scegliere da chi farsi governare dopo i dieci anni consecutivi del sindaco Luca Baracco, che ora ha lasciato la staffetta all’attuale vicesindaco, Paolo Gremo: 58 anni, imprenditore, titolare di un rinomato bar di Ciriè, sarà lui a guidare la civica «Caselle per tutti», dove tra i candidati spicca anche Baracco ma anche assessori (come Angela Grimaldi) e consiglieri comunali dell’attuale maggioranza.

Una maggioranza che si è spaccata, visto che una parte ha deciso di seguire una «strada più che conosciuta», come quella di Giuseppe «Beppe» Marsaglia, 59 anni, imprenditore agricolo, ex sindaco della città dell’aeroporto dal 2002 al 2012 ma con un passato anche da assessore. E dopo un problema giudiziario, che otto anni fa, durante la prima giunta Baracco, lo costrinse alle dimissioni quando era assessore. Ora, invece, il ritorno in auge, con la civica «Caselle nel cuore», dove lo hanno seguito l’assessore Giovanni Isabella e il consigliere Stefano Sergnese.

Sfida a quattro, dicevamo. Gli altri due candidati sono due volti altrettanto noti della politica casellese. Il primo è quello di Andrea Fontana, 47 anni, medico veterinario, co-fondatore dei Lions Club Caselle Airport, che guiderà una civica chiamata «Insieme per Caselle Futura», di connotazione centrodestra ma ampliata anche ai due consiglieri uscenti del Movimento 5 Stelle – vale a dire Andrea Dolfi e Roberto Giampietro – partito che questa volta ha deciso di fare un passo indietro, non presentandosi alla tornata elettorale, e dove non mancherà l’altro consigliere di opposizione, il leghista Alessandro Favero.

Se nel centrodestra c’è solo una lista, nel centrosinistra sono addirittura tre: la terza è quella che vede quale candidato sindaco Endrio Milano, 57 anni, consulente finanziario. Guiderà la civica «Progetto Caselle 2027» che, e lo dice il nome stesso, si prefigge un obiettivo a più ampio raggio, partendo dal creare un laboratorio politico non finalizzato solamente all’esito delle urne del 12 giugno. A supportarlo in questa avventura c’è un altro volto noto della politica e non solo: quel Mauro Esposito, testimone di giustizia, emblema della lotta contro le mafie e, in particolare, contro la ‘ndrangheta.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo