Fonte: Depositphotos
Buonanotte

Pm, ovvero Polveri Mongole

Trovo quantomeno impudico che mentre imperversa il Covid continuino ad esistere sui mass media le rubriche di astrologia. Non si vergogna, quell’accozzaglia di ciarlatani impenitenti che è la categoria degli oroscopanti, di non aver saputo vaticinare il disastro planetario del Covid? Andate a controllare le loro rubriche a cavallo del 2020: nessuno, ma proprio nessuno di loro è stato capace di prevedere l’orrenda pandemia. Eppure è una tragedia enorme, che coinvolge tutti, di qualsiasi segno e ascendente siano e in qualunque paese abitino. Possibile che in tutto lo zodiaco non ci fosse un trigono, un apogeo, una cuspide, una casa, un allineamento di pianeti che rivelasse la catastrofe? Facce di bronzo. Intanto sono cominciati ad arrivare (per fortuna) i soldi pubblici per gli italiani impoveriti dalla clausura. Spero solo che nessuno approfitti indebitamente di questi aiuti a pioggia. Non me ne stupirei: quanti ricchi ha beccato in passato la Finanza a godere di esenzioni fiscali riservate ai poveri? Ogni elargizione crea un polverone in cui gli approfittatori si muovono a loro agio. E a proposito di polveroni: dopo quasi un mese di quarantena, con le strade deserte, la maggior parte delle fabbriche chiuse e piogge regolari, si scopre che le polveri sottili Pm10 sono schizzate ai massimi livelli in Piemonte, livelli che in tempi normali avrebbero imposto il blocco totale del traffico. Gli “esperti”, imbarazzati, spiegano che si tratta di venti polverosi di alta quota provenienti dal Sahara. Altri saltimbanchi dell’ambiente, più fantasiosi, collocano la provenienza di quei venti nelle steppe caucasiche. Mettetevi almeno d’accordo sulle balle, cialtroni!

collino@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Buonanotte
EDITORIALE DEL GIORNO
Buonanotte
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo