olimpiadi torino cerimonia
News
IL FATTO I risultati del sondaggio commissionato da Ascom

Plebiscito olimpico: l’80% dei torinesi vuole i Giochi 2026

Tra gli imprenditori cresce la fiducia nel futuro ma chiedono maggiori investimenti in cultura

Se eventi di grande portata e di qualità a Torino sono un richiamo allettante per i turisti e una manna dal cielo per albergatori, ristoratori, baristi (gli imprenditori del “terzo settore” tanto per intenderci), non c’è da stupirsi che otto torinesi su dieci vogliano in casa le Olimpiadi invernali del 2026, ovvero l’82,7% gradirebbero la ricandidatura di Torino al grande evento internazionale. Qualcuno come Maria Luisa Coppa, presidente di Ascom Confcommercio di Torino e provincia, dice che un evento così risolleverebbe le sorti di una città che oggi ha il freno a mano tirato; altri preferiscono non commentare, come l’assessore al commercio del Comune Alberto Sacco (dove il dossier olimpico comporta frizioni tra le diverse anime della maggioranza a cinque stelle) che ieri ha partecipato alla presentazione dei dati del secondo trimestre 2018 sull’attività delle imprese del terziario di Torino e provincia. I risultati che emergono dalla ricerca realizzata da Ascom Confcommercio Torino in collaborazione con Format Research, ci dicono che rallenta l’andamento dell’occupazione, accelera l’inflazione, si accorciano i tempi di pagamento da parte dei clienti, cresce leggermente la quota di operatori che fanno domanda di credito ma calano leggermente le risposte positive.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo