Michelangelo Pistoletto
Cronaca
IL FATTO

Pistoletto, il padre dell’arte povera, sconfigge il coronavirus a 86 anni

L’artista, tra i massimi del mondo, è pronto per essere dimesso dall’ospedale di Biella

A 86 anni ha vinto la battaglia contro il coronavirus e il Piemonte non perde uno dei suoi artisti più famosi e più rappresentativi: Michelangelo Pistoletto, scultore e pittore, è stato infatti dichiarato guarito e sta per lasciare l’ospedale di Biella dove era ricoverato. A quanto pare, la sua intenzione è raccontare il calvario della malattia, la guarigione su www.journal.cittadellarte.it ossia il sito Internet della sua fondazione “Cittadellarte”.

Tra i primi a gioire c’è il pittore torinese Ugo Nespolo: «Che dire, è la felicità. Perché Michelangelo, oltre a essere un amico con il quale ho fatto molti lavori, è un grande artista, una figura chiave della cultura italiana e internazionale. E poi permettetemelo: vogliamo mettere la soddisfazione di un uomo di 86 anni che sconfigge questo maledetto coronavirus? Non posso essere che contentissimo e felice, perché Michelangelo è un personaggio che non può assolutamente mancare, una figura di un rilievo tale che è imprescindibile per l’arte mondiale».

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo