sgombero-pistola
Cronaca
IL CASO

Pistola in testa al fabbro e al vigile per difendere l’alloggio occupato

Allontanati un uomo, arrestato per resistenza dalla polizia, e una donna da un alloggio in corso Grosseto

Pur di non rinunciare a quell’appartamento occupato abusivamente tre anni fa è arrivato a puntare la pistola in testa a un vigile e al fabbro. E solo il provvidenziale intervento della polizia ha evitato guai peggiori. L’uomo, un italiano, è finito in manette. Il caso ieri pomeriggio alle torri di corso Grosseto 349 dove la polizia municipale, insieme a una dipendente di Atc e al fabbro incaricato, è intervenuta per il recupero di un alloggio occupato abusivamente dal settembre del 2018 da una famiglia italiana. Al momento dell’intervento gli occupanti – cui era noto che avrebbero dovuto lasciare l’abitazione occupata – non si trovavano in casa. Mentre il fabbro stava provvedendo a installare una porta anti intrusione, tuttavia, i due hanno fatto capolino davanti all’appartamento.

L’uomo ha aggredito fisicamente la dipendente Atc e ha puntato una pistola, che teneva in casa, contro il fabbro e contro uno degli agenti della polizia municipale, con cui c’è stata anche una colluttazione.

Sul posto, allertata dai presenti, è poi intervenuta immediatamente una volante della polizia che lo ha arrestato per resistenza. Mentre l’arma, detenuta legalmente, è stata sequestrata. Riportata la calma nel palazzo, sono poi proseguite le operazioni di sgombero con l’allontanamento della donna e la messa in sicurezza dell’alloggio, che ora risulta dotato di porta blindata anti intrusione e sistema d’allarme.

183 occupazioni
«Ho espresso personalmente la mia solidarietà alla nostra dipendente e all’agente che sono stati aggrediti e voglio ringraziarli per il lavoro “in prima linea” che svolgono ogni giorno – dichiara il presidente di Atc, Emilio Bolla -. Quello delle occupazioni abusive è un problema che stiamo cercando di fronteggiare col maggiore impegno possibile ma dobbiamo poter contare sulla collaborazione di tutte le altre istituzioni coinvolte oltre che naturalmente sul fondamentale intervento delle forze dell’ordine». A tal proposito gli appartamenti Atc occupati abusivamente a Torino, oggi, sono 183 su un totale di circa 18mila. Recentemente, inoltre, la polizia municipale ha messo i sigilli nella zona ovest di Torino a un alloggio al piano terra, dando una prima risposta agli appelli dei residenti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo