VIA ALECSANDRI

Piscina chiusa da novembre: «Personale ridotto all’osso»

In programma lavori di manutenzione: dureranno tre mesi

La piscina Trecate di via Alecsandri

A chiuderla non era stato il coronavirus, bensì le crepe nel muro e i guasti all’impianto di ventilazione. La piscina Trecate di Pozzo Strada, infatti, è inagibile dalla fine di novembre e i lavori per la sua riapertura non sono ancora partiti. Un impianto, quello di via Alecsandri, che presenta problemi da molti anni. Riaperto nel 2010 dopo una costosa ristrutturazione, più volte ha dovuto chiudere i battenti, ad esempio a ferragosto scorso per problemi amministrativi. «È il più grande impianto natatorio del Piemonte, ma continua ad essere trascurato», ha affermato ieri il consigliere Aldo Curatella, Gruppo misto, quando si è discussa l’interpellanza sul caso Trecate. L’assessore allo Sport, Roberto Finardi, ha precisato che i lavori di manutenzione, per il ripristino delle parti impiantistiche danneggiate, dureranno tre mesi e costeranno 162mila euro.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single