derby
Sport
DAGLI SPOGLIATOI

Pirlo: «I soliti errori». Nicola: «Ci abbiamo creduto tantissimo»

Sanabria: «Un punto pesantissimo»
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Se doveva essere l’ultimo crocevia della stagione la sua Juventus ha preso la strada sbagliata ma Andrea Pirlo non molla anche se a fine gara sottolinea tutto: «Ci complichiamo le partite da soli, abbiamo fatto un buon inizio ed eravamo andati in vantaggio. Se le squadre si chiudono, sono partite difficile da sbloccare. L’avevamo fatto e pensavamo poi di poter fare un altro secondo tempo. Poi però siamo andati sotto ed è stata difficile». L’impressione è che i suoi commettano errori in fotocopia: «Non so se sia inesperienza ma è simile al gol preso con la Lazio – ha aggiunto -. Errori che capitano troppo spesso, il secondo tempo era iniziato da pochi secondi. Dobbiamo migliorare, non si può stare deconcentrati all’inizio ripresa. Ogni volta che perdiamo palla, perdiamo gol. L’obiettivo è stare concentrati al massimo. Se sbagli, è giusto che paghi». E adesso come se ne esce, pensando che mercoledì arriverà un Napoli lanciatissimo? «Bisogna stare sul pezzo, tenere alta la concentrazione, capire il momento. Tanti hanno giocato in nazionale, hanno viaggiato e la lucidità viene a mancare. Dobbiamo però essere concentrati al mille per mille, non possiamo permettercelo. C’è da migliorare, questo lo sappiamo. Ci stiamo provando, ma vincere ti dà serenità. Non siamo contenti di come stia andando la stagione, stiamo perdendo punti per la strada. E c’è da migliorare». Deluso Pirlo, in fondo anche Nicola, che aveva assaporato il colpo: «Noi ci credevamo tantissimo, abbiamo impostato la partita per contrapporci alla Juventus, sapendo che avrebbe aggredito molto sulle fasce». E poi la carezza a Sanabria: «Lo conoscevo già, ho avuto la possibilità di portarlo in questo gruppo perché è molto serio, ha dei valori. Per me è un giocatore importante, sa giocare con qualunque compagno di reparto e in diversi sistemi, anche come punta centrale da solo. Però, se tu non giochi da squadra qualunque caratteristica individuale si perde». E Sanabria, il cui apporto da quando è arrivato è sotto gli occhi di tutti, che dice? «Questo è un punto pesantissimo per la nostra classifica e sono molto contento, è il mio primo derby qua – ha detto il paraguayano – e noi attaccanti abbiamo bisogno del gol e sono felice per la doppietta. Nicola ci ha detto di trovare qualcosa di positivo in ogni partita, questa sarà la nostra forza per raggiungere la salvezza il prima possibile. Cosa dico ai tifosi? Che ci mancano, sentiamo il loro appoggio da fuori e spero di rivederli presto».

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo