Pirlo_giornale
Sport
SERIE A

Pirlo dribbla le polemiche e la sfida contro l’Inter: «Una partita alla volta»

Sul caso CR7: «Nella vita privata può fare ciò che crede»

Dal caso Ronaldo alla Samp, dal mercato alla sfida contro l’Inter di Coppa Italia di martedì. Andrea Pirlo a tutto campo. La priorità, naturalmente, è la sfida di oggi, contro una Samp che nel 2021 viaggia a ritmi da Europa, con tre successi nelle ultime cinque partite: «La Sampdoria viene da un ottimo periodo: ha centrato vittorie importanti, è in momento positivo e ha avuto innesti che hanno allungato la rosa», riassume Andrea Pirlo alla vigilia della trasferta di Genova.

A Marassi saranno due generazioni a confronto, tra l’allenatore più giovane e quello più anziano della serie A: «Sarà una gara molto difficile, quando affronti mister Ranieri è sempre così – è l’analisi dell’allenatore bianconero -. È un tecnico molto preparato, che stimo. Schiererà due linee da quattro molto vicine per fare densità, noi dovremo essere bravi ad avere pazienza per cercare gli spazi».

La sfida di un anno fa venne decisa un colpo di testa stratosferico di Cristiano Ronaldo, oggi al centro delle critiche per la gita a Courmayeur (ieri è spuntato un video con il bagno in piscina assieme a Georgina) nonostante le limitazioni agli spostamenti: «Era il suo giorno libero, nella vita privata può fare ciò che crede – il punto di vista di Pirlo sulla vicenda -. Quando sono qua, sono tutti sotto il mio controllo; fuori dal campo, sono cittadini liberi e ognuno si prende le proprie responsabilità».

Il portoghese sarà regolarmente titolare dopo il riposo di Coppa Italia contro la Spal, Pirlo svela anche altri due giocatori che partiranno dall’inizio: «Ci sarà Morata, che deve solo ritrovare entusiasmo ma sa di essere un giocatore importante – considerando anche la squalifica di Kulusevski – e poi Chiesa ha recuperato bene e giocherà dal primo minuto». Dybala, invece, cerca di rientrare, «Ma sente ancora delle fitte al ginocchio» le parole di Pirlo sulla Joya.

La difesa è al completo: «Non abbiamo deciso chi giocherà: sappiamo che stiamo per entrare in un tour de force, valuteremo di partita in partita e ci saranno delle rotazioni anche in considerazione dell’avversario». Oggi la Samp in campionato, martedì il primo atto della semifinale contro l’Inter a San Siro: «I giocatori sanno che la gara più importante è sempre quella che bisogna giocare – aggiunge Pirlo -: a Genova proporremo la miglior squadra così come lo faremo in coppa, dobbiamo guardare una partita alla volta».

Quando la Juve si presenterà a Milano, il gong alle trattative sarà stato dato da 24 ore: «Stiamo bene così, il mercato è fatto di opportunità: se ce ne sarà una la coglieremo, altrimenti rimarremo così. Abbiamo giocatori forti in attacco, disponibili anche a ricoprire più ruoli e che possono continuare la stagione. Possiamo anche adattarci a rimanere con questi».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo