pif gn
Libri
AL CIRCOLO DEI LETTORI

Pif e la App per l’anima gemella: «L’amore è quel che ci capita…»

Il nuovo romanzo del regista

Se la vita è come una scatola di cioccolatini (cit.), non è che alla fin fine il grande amore «è solo quello che ci capita»? Attenzione, non nel senso di un ripiego, di una casualità, ma nel senso che di tante, quasi infinite possibilità «l’uomo o la donna della vita» sono poi quelli incontrati, quelli con cui ci si è fermati, incorniciati dunque nel ruolo, ammesso e non concesso che fuori dal contesto ci fosse veramente l’incontro sconvolgente. D’altra parte, in tanti capiscono che l’incontro sconvolgente è già arrivato.

Allora, tutto sommato, perché non comprendere il buon Arturo che, pur avendo ormai “quagliato” con Olivia, quella che dovrebbe essere la sua compagna, e trovandosi nei quaranta ergo non proprio in fase di esplorazione adolescenziale, molla metaforicamente tutto per correre dietro al miraggio di una “anima gemella” individuata da una App? Anzi, sette anime gemelle. «“Sette? Ma non c’era l’anima gemella? Una?” “Sì, lo so. Pure io lo pensavo, ma a quanto pare nel mondo esistono molte anime gemelle della nostra vita.” Carlo mi guardò come se avessi bestemmiato. “E quante ce ne sarebbero?” “Tante, tantissime!”».

Scampato – con Fabio De Luigi – all’algoritmo alienante dei nuovi mestieri in “E noi come stronzi rimanemmo a guardare”, suo ultimo film da regista, Pif si lancia a capofitto nel labirinto delle App che tutto possono fare per noi con il nuovo romanzo “La disperata ricerca d’amore di un povero idiota” (Feltrinelli, 18 euro), che presenterà domani, alle 21, al Circolo dei lettori, in via Bogino 9.

Dove va a finire, trascinato dalla sua App, Arturo? Va a Dubai, in Groenlandia, a Siena con una fanatica del Palio, nel Salento per trovare una aspirante cantante. Ma siamo sicuri che la App ne imbrocchi qualcuna? A giudicare da quel che succede ad Arturo – ma forse la colpa è anche dei suoi tentativi di approccio -, tra malintesi e tentativi di sabotaggio degli altri pretendenti – quanti download ha una app? – forse proprio no. L’amore mica è matematica. Destino forse? A Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto, fresco cinquantenne ex Iena e ora padre di una bimba, viene più da pensare al caso alle “sliding doors”, oppure alla pigrizia: mi capita questo, scelgo questa vita, mi fermo qui. Cinico? «Racconto della mia giovanile esperienza londinese – ha spiegato nei giorni scorsi Pif -. Ho pensato che se avessi incontrato una ragazza inglese, avrei fatto dei figli con lei e sarei rimasto lì. C’era una spagnola che mi piaceva tanto, potevo finire a Madrid. E invece sono tornato in Italia». Ma alla fine, l’amore trova sempre la sua strada, si dice così no? «Chissà, poi magari le mie ex contesteranno questo romanzo…».

LA DISPERATA RICERCA D’AMORE DI UN POVERO IDIOTA
Autore: Pif
Editore: Feltrinelli
Genere: Romanzo
Prezzo: 18 euro

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo